Research & Development

Con le sue tech company, Datrix è attiva sui progetti finanziati dall’Unione Europea e dall'Italia descritti di seguito, grazie ai quali consolida il suo ruolo di partner tecnologico di riferimento nella ricerca & sviluppo data-driven a livello continentale non necessariamente per applicazioni business, ma anche di utilità sociale. Grazie all’AI assisteremo infatti sempre di più a un processo di contaminazione o, ancora meglio, “cont-animazione” delle discipline, delle attitudini, delle metodologie e dei settori.

Il nostro network di collaborazioni

  • Università di Cagliari | Italia
  • Universitat Wien | Austria
  • Rheasoft Aps | Danimarca
  • Lionbridge Oy | Finlandia
  • Oulun Yliopisto | Finlandia
  • Centre National de la Recherche Scientifique Cnrs | Francia
  • Institut National de la Sante et de la Recherche Medicale | Francia
  • Lightcore Technologies | Francia
  • Active Fiber Systems Gmbh | Germania
  • Universitätsklinikum Hamburg-Eppendorf | Germania
  • Handelsblatt Gmbh | Germania
  • Jenlab Gmbh | Germania
  • Leibniz-institut fuer Photonische | Germania
  • Redlink Gmbh | Germania
  • Technologien E.V. | Germania
  • Universitat Passau | Germania
  • Universitaetsklinikum | Germania
  • Universitätsklinikum Jena | Germania
  • Dimos Lariseon | Grecia
  • Innovative Secure Technologies Ike | Grecia
  • Open Technology Services Ae | Grecia 
  • National University Of Ireland Galway | Irlanda
  • Peracton Limited | Irlanda
  • Cesviter Consulting Srl | Italia 
  • Fondazione Irccs Istituto Nazionale dei tumori | Italia
  • Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa | Italia
  • Università della Tuscia | Italia
  • Ifom Fondazione Istituto FIRC di oncologia molecolare | Italia
  • Politecnico di Milano | Italia
  • Roma Capitale | Italia
  • Andriessen Jeffrey Elbertus Bartholomeus | Olanda
  • Arktiske Universitet | Norvegia
  • Universitetssykehuset Nord-Norge Hf | Norvegia
  • Universitetet I Tromsoe  | Norvegia
  • Ospedale Humanitas | Italia 
  • Cambridge Raman Imaging Ltd | Regno Unito
  • Caris Research Ltd | Regno Unito
  • Euractiv.Com Limited | Regno Unito
  • Universitat de Barcelona | Spagna
  • Universitaet St. Gallen | Svizzera
  • CS-Aware Corporation OÜ | Estonia
  • Centro Regionale Information e Communication Technology Scarl | Italia
  • Politecnico di Milano | Italia
  • Fujitsu Technology Solutions (Luxembourg) SA | Lussemburgo
  • Wise & Munro | Olanda
  • Focus Europe - Laboratorio progettuale per l'integrazione europea associazione | Italia
  • Consorzio per l'Area di Sviluppo Industriale ASI di Foggia | Italia
  • Azienda Municipale di Approvvigionamento Idrico e Fognatura di Larissa | Grecia
  • 5 Ygionomiki Periferia Thessalias & Stereas Elladas | Grecia

I progetti di R&D finanziati dall'Unione Europea

  • OrganVision

    E’ un progetto che si propone di innovare la ricerca biomedica per conseguire informazioni in tempo reale sullo sviluppo di organoidi e sulle interazioni tra i tessuti che li formano. Combinando microscopia ed intelligenza artificiale si potenziano rapidamente i meccanismi di comprensione su cosa accade ad un organo quando viene aggredito da una malattia come il cancro, rendendo osservabili i processi fisiologici e patologici chiave negli esseri umani. Il progetto è stato finanziato con 3,7 milioni di Euro nell’ambito del prestigioso programma FET Open RIA che coinvolge insieme a 3rdPlace 6 istituti in 4 diverse Nazioni (Italia, Norvegia, Germania, Spagna). Grazie a questo progetto sarà possibile superare un ostacolo centrale come la mancanza di una tecnologia di imaging label-free ad alta risoluzione in tempo reale adatta per gli organoidi e sarà possibile creare nuove opportunità per la ricerca sugli organoidi e sfruttarle.

    Approfondimenti su organvision.eu/

  • CRIMSON

    Il progetto è affidato dall’Unione Europea ad un consorzio composto da 10 partner provenienti da Italia, Germania, Francia e UK per costruire microscopi di nuova generazione che promettono di rivoluzionare lo studio dell’origine cellulare delle malattie. In questo progetto, per cui sono stati stanziati oltre ai 5 milioni di Euro, la spettroscopia vibrazionale sarà combinata con l’analisi dei dati spettroscopici tramite intelligenza artificiale, per ottenere una rapida classificazione di cellule o tessuti e con una sensibilità biomolecolare senza precedenti. I microscopi forniranno mappe quantitative tridimensionali dei compartimenti subcellulari presenti nelle cellule e negli organoidi. L’elevata velocità di acquisizione dati consentirà l’osservazione dei cambiamenti e delle dinamiche intracellulari e intercellulari mediante imaging time-lapse. Il progetto dimostrerà la capacità di creare immagini all’interno del corpo, realizzando un endoscopio innovativo e applicandolo a campioni di tessuto spesso. I risultati del progetto avranno un impatto sociale profondo, andando a migliorare la qualità della vita dei pazienti e riducendo i costi dell’assistenza sanitaria pubblica.

    Approfondimenti su www.crimson-project.eu.
    Presentazioni video in inglese e italiano.

  • Newmed

    Il progetto – in collaborazione con il Politecnico di Milano e con l’ospedale Humanitas – ha l’obiettivo di sviluppare nuove tecniche, basate sulla fotonica e sulle nanotecnologie, per la diagnosi e la cura di tumori, malattie cardiache e per la chirurgia addominale, così da aumentarne l’efficacia e ridurne gli effetti collaterali. Il progetto, cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale della Regione Lombardia, si articola in tre fasi di ricerca: lo sviluppo di microscopi Raman per istopatologia intraoperatoria di lesioni tumorali, lo sviluppo di metodi di imaging in fluorescenza per diagnostica e chirurgia di precisione, la formulazione di nanovettori per il rilascio controllato di farmaci nel cuore malato. Nel contesto di questo progetto, 3rdPlace lavora su un modello di analisi di immagini medicali mediante deep learning per identificare la presenza di tessuti tumorali.

    Approfondimenti su progetto-newmed.it

  • SSIX

    E’ il progetto per il quale è stato costruito un modello di machine learning per predire l’andamento di asset finanziari grazie all’analisi del sentiment degli utenti in Rete, estratto da contesti digitali come Twitter, Facebook o blog di settore.

    Approfondimenti su www.cordis.europa.eu

  • CS-AWARE

    Si è contribuito ad un motore di intelligenza artificiale per identificare ed affrontare rischi di cyber security relativi alla presenza digitale di PA e PMI.

    Approfondimenti su www.cordis.europa.eu.

  • CS-AWARE-NEXT

    Siamo il motore tecnologico del consorzio (21 partner provenienti da 8 Paesi europei) per sviluppare modelli di machine learning nell’ambito della sicurezza informatica per le supply chain di industrie manifatturiere.

  • CONcISE

    Il progetto mira a sviluppare soluzioni di pre-screening low-cost, non invasive, con alta affidabilità e precisione, da utilizzare per diagnosi di tumori al seno, alla tiroide ed ischemia.

I progetti di R&D finanziati dall'Italia

  • OpenEYE

    Il MUR, nell'ambito del PON Ricerca e Innovazione 2014-2020, ha selezionato come meritevole di finanziamento il progetto OpenEYE, ideato da PaperLit, tech company del Gruppo Datrix specializzata nella trasformazione digitale del Publishing e nella distribuzione di contenuti via mobile e smart speaker. PaperLit si avvale della collaborazione di 3rdPlace (sempre parte del gruppo Datrix) e del Dipartimento di Ingegneria Elettronica dell’Università di Cagliari.
    Il progetto di 18 mesi mira alla creazione di una piattaforma basata su Intelligenza Artificiale che, grazie ad lettore di nuova concezione, permetta alle persone con deficit visivi di ascoltare contenuti scritti su supporto cartaceo attraverso Amazon Echo e Google Home.

  • CybersecH

    Il progetto mira ad una risposta concreta ed innovativa contro gli attacchi di Intelligenza Artificiale (AIA, Artificial Intelligence Attacks), identificando possibili vulnerabilità associate a componenti di machine-learning di cui analizza tutte le fasi realizzative (sviluppo software, creazione base dati, allenamento modello, rilascio in produzione, …). L’obiettivo principale è irrobustire i moduli AI in modo completamente automatizzato e schedulabile, fornendo una reportistica dettagliata con rischi e vulnerabilità identificate.

Le tecnologie che usiamo in Datrix

Linguaggi di programmazione
  • Pyton
  • Java
  • JavaScript
  • Node JS
  • Bash
Database
  • Cloud SQL
  • Google BigQuery
  • Google Firestore
  • MongoDB
  • CouchDB
  • MariaDB
  • AWS Athena
  • ElasticSearch
Storage
  • Google Cloud Storage
  • AWS S3
Workflow Management
  • Azkaban
  • Jenkins
Machine Learning
  • Pandas
  • Scikit-learn
  • Gpy
  • Numpy
  • TensorFlow
  • Keras
  • XGBoost
  • OpenCV
  • Mahotas
  • SciPy
  • Pillow
Development Framework
  • React JS
  • Google AppEngine
  • Cloud Run
  • Google Functions
  • AWS Lambda
  • AWS SageMaker
  • Docker
  • Apache Spark
  • Backbone JS